MATURITA’ 2K16

giannini-stefania-buona-scuola


Chiunque abbia tra gli amici almeno un giovane classe ‘97 si sarà ritrovato nelle ultime 48 ore la bacheca intasata di post e commenti sulle materie di seconda prova: ringraziamenti degli scientifici per l’uscita di matematica o invocazioni di carità dei classici per quella di greco sono sulla bocca di molti. Infatti, verso le 15:00 del 28 gennaio, un giorno prima rispetto a quanto pronosticato, la ministra Giannini è comparsa in un video postato sulla pagina facebook del MIUR per presentare le prove del secondo scritto dell’Esame di Maturità del 23 di giugno.

Nel giro di pochi minuti la notizia ha girato tutta l’Italia, riunendo i maturandi di ogni regione in un unico grido: “ora sappiamo di che morte morire”. Di lì a poco hanno cominciato a circolare anche le notizie riguardanti le materie interne e quelle esterne, dando nuovo motivo di esprimersi a coloro che non lo avevano ancora fatto.


12573181_1555607928089145_4597013316291727641_n


Condividere sui social network il proprio stato d’animo/malcontento/benessere/disappunto appare al giorno d’oggi un diritto primario ed essenziale. Non stupisce quindi ritrovare anche in questa occasione migliaia di post. Non a caso, già a settembre, gli auguri di “buon ultimo primo giorno di scuola” di migliaia di ‘97 facevano ben sperare.

Ma Giuli A Caso_is feeling surprised per la scelta di un organo come il MIUR di sfruttare i social per questa comunicazione.

Volontà di apparire vicini ai ragazzi? Esigenza di entrare nelle case degli italiani prima di quanto potesse fare un comunicato stampa? Necessità di uno spazio più ampio di quello a disposizione con un telegiornale? Ancora non riesco a capire perché non usare i canali tradizionali.

E purtroppo il video sembra essere l’unica fonte ufficiale, perché, nonostante l’importanza della comunicazione per migliaia di studenti, accedendo direttamente al sito del MIUR appare impraticabile trovarvi uno straccio di notizia. Dopo qualche tempo, ricercando ‘miur maturità’ se ne può trovare un accenno nel sito, tra le news: cliccando su ‘segui’  si scarica in automatico un file zippato di 140KB contente 4 pdf con le varie informazioni in un linguaggio a dir poco criptato. (provare per credere). La notizia è invece più accessibile su http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/, ma sempre tramite meravigliosi pdf.

Che i vari siti del MIUR si presentassero come alcuni tra i più scomodi mai creati non è certo una scoperta recente, ma si potrebbe sperare che a 23 anni dalla nascita del www, un organo governativo possa avere un sito quanto meno leggibile.

Ciò che forse fa più sorride in questa vicenda è ricordare uno dei principali punti della Buona Scuola di Matteo Renzi,  cioè l’intenzione di cambiare la scuola attraverso la digitalizzazione: un’alfabetizzazione digitale con l’insegnamento dell’informatica già dalla scuola primaria; la diffusione di una connessione stabile e sicura in tutte le scuole; la creazione di nuovi e avanzati laboratori tecnici; la divulgazione di una nuova didattica, con docenti istruiti e competenti; e, dulcis in fundo, un’efficace digitalizzazione della scuola a partire dalla resa pubblica di dati riguardanti questa e il loro libero utilizzo. Tutto ciò per formare studenti in grado di soddisfare le richieste del mercato del lavoro del futuro.

Come si sarebbe potuto immaginare, le varie promesse, a partire da quelle di strumenti e corsi a quelle di stampanti 3D, robot e laser, si sono fermate al livello di mere chiacchiere. Mentre la distanza che separa l’Italia dalla maggioranza degli altri paesi europei aumenta anche in questo campo.

Non mi resta quindi che ringraziare invece gli amorevoli autori di studenti.it, che ci stanno seguendo, passo per passo, con pronostici, informazioni e consigli, in questo momento criticissimo e drammaticamente decisivo della nostra vita.

E sperare che il comitato sappia scrivere le prove d’esame meglio di quanto abbiano fatto con il sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *