LE SFIDE DI GRAVIDE: GLITTER BATTLE pt.2

Round 2

Eccoci arrivati al tanto atteso contrattacco dei Red Hot Chili Peppers in questa Glitter Battle, grazie ad uno dei video più caratteristici della band.

Il pezzo è “Give it away”, primo singolo estratto da Blood Sugar Sex Magik (1991) e le immagini che lo accompagnano sono variopinte e trascinanti quanto la canzone.

Fonti ufficiali dichiarano che il brano sia un inno alla donazione di sangue, ma si sprecano le allusioni sessuali ed i riferimenti all’assunzione di stupefacenti -e ai tempi la band non è che si sballasse esattamente con la plasmaferesi eh-, con diverse scuole di pensiero a dibattere sull’argomento (tutta gente che si sa divertire). Ad ogni modo per fugare ogni dubbio i Red Hot che fanno? Girano le scene salienti nella sede dell’Avis.

Ah no, scusate…

Si scatenano in un deserto mezzi nudi!

 


 

L’atmosfera che avvolge la prima scena però è quasi mistica, con Flea -il bassista- che separa le acque dinanzi a lui nel silenzio più assoluto. Questo piccolo espediente ci lancia con forza nelle scene successive, dove i quattro musicisti californiani sono intenti a saltellare e dimenarsi in un’euforia “sospetta” (lo stesso Flea ammetterà, in un’intervista, che prima delle riprese si chiuse per ore nel suo camerino a sfondarsi d’erba).

Come se non bastasse il quartetto Losangelino ha una tenuta quanto meno eccentrica: abiti succinti, corna diaboliche, vernice dorata sul corpo e rossetti glitterati.

rhcp


Magari sarò un tipo all’antica, ma quando vedo X individui vestiti in modo strano che ballano, si baciano e gesticolano con le mani chissà perché penso a dei tossici, al massimo a dei terroni, ma non certo a prodi donatori di sangue.

Ad ogni modo per tutta la durata del video, si rimane rapiti dal vortice di groove psichedelico che ci danza tutt’intorno (altro che le supposte che ci propinano con gli ultimi dischi), con quell’insolita tentazione che ti fa dire: “ho proprio voglia di suonare questi riff in mutande, truccato come una mignotta caraibica”.

Per cui basta girarci intorno, persino Anthony Kiedis che si sfrega i genitali in perizoma è più sexy di Miley Cyrus in “Dooo it!”; con i Red Hot Chili Peppers che con una vittoria TOTALE si aggiudicano questa prima Video Battle.

Punto.

Alla prossima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *