USCITE AVVUOTO: MEGLIO UN TINDER OGGI CHE UN SEXTAPE DOMANI

Varriale


L’insicuro che non ci saremmo mai aspettati è Karim Benzema, bomber del Real Madrid e della nazionale francese ed ex fidanzato (tra le tante altre) della cantante Rihanna. Nonostante un ingaggio da 8 milioni netti a stagione però il nueve dei blancos non ha resistito al fascino della strada e si è fatto coinvolgere in una vicenda che rischia di lasciargli strascichi piuttosto pesanti almeno a livello giudiziario: il ricatto al collega Mathieu Valbuena per un video hot che ritrarrebbe l’attaccante del Lione con la sua compagna.

Il franco-algerino infatti si sarebbe fatto convincere da un amico d’infanzia entrato in possesso del prezioso sextape a fare pressioni sul compagno di nazionale, affinché pagasse 150mila euro per evitare che venisse divulgato.

L’insicurezza di Benzema si manifesta in due modi, in primo luogo nelle cifre di cui si parla, che per un top player da decine di milioni all’anno tra ingaggi e sponsor vari non dovrebbero bastare neppure allo sforzo di alzare la cornetta, secondo nelle goffe giustificazioni rilasciate alle televisione francese per minimizzare le minacce testimoniate dalle registrazioni: “Credo si tratti di un grande malinteso. Volevo solo che Mathieu venisse a conoscenza della vicenda, lo volevo aiutare. E’ un amico. Nelle intercettazioni gli ho dato dell’omosessuale perché ero arrabbiato, era andato a parlare di me con la polizia”.

82a8ce9e-c13a-4b04-a16c-c3b738eb39da


Decisamente insicuro rischia di diventare anche Marvin Hitz, portiere dell’Augsburg che nella scorsa giornata di Bundesliga durante la trasferta in casa del Colonia ha cercato di emulare un certo Riccardo Maspero, ex centrocampista del Torino divenuto leggenda per due categorie precise: i tifosi granata e i coltivatori diretti.

Al minuto 58 la partita è ancora ferma sullo 0 a 0 quando l’arbitro assegna un rigore ai padroni di casa e mentre i suoi compagni protestano, Hitz va a scavare con la scarpa una buca nei pressi del dischetto del rigore. L’attaccante del Colonia Modeste finalmente si presenta dagli 11 metri, prende la rincorsa, calcia ma sente mancare il piede di appoggio, tira male e il portiere para il rigore.

Le telecamere ovviamente riprendono la scena dell’aratro sul dischetto ed il nostro Hitz a fine partita si pente del gesto: “Non è stata un’azione molto sportiva, non la rifarei”. Il Colonia intanto, vistosi danneggiato il proprio terreno di gioco la mette sul piano del diritto e chiede al portiere avversario un risarcimento economico di ben 122,92 euro, il costo per la riparazione di un metro quadro di campo.

e1788af6-e3eb-4822-965a-bc6e07777ba5


Il nome del campione di sicurezza della settimana non vi dirà molto, parliamo infatti di tale Dov Rawson, emerito sconosciuto autore però di un numero che lo rende degno di entrare nello spazio di questa rubrica che finora ha ospitato gente del calibro di Zlatan Ibrahimovic o Lewis Hamilton.

Rawson infatti, come testimoniato dagli screenshot riportati, è diventato protagonista di un’inchiesta d’assalto dei sempre sul pezzo tabloid inglesi per aver rimorchiato su Tinder utilizzando nella chat solo frasi tratte dai tweet di Mario Balotelli quali “Ho appena finito di allenarmi” o “Anche se non sembra, amo sorridere”. Bomber vero.

273ecc24-ac87-4f85-961c-0b64aa1b4137

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *